• Ibera East anatolian

    Testudo ibera (forma gigante dell’Anatolia orientale)

    Queste tartarughe provengono dallAnatolia orientale. Una regione della Turchia dalle condizioni climatiche estreme e peculiari.


    In inverno la temperatura può arrivare a toccare i -30°C mentre in estate supera facilmente i +40°C.
    Il clima è tipicamente continentale ed ha forgiato l’aspetto ed il comportamento di questo raro rettile.
    Il corpo è veramente massiccio e compatto, le zampe anteriori sono doppie e forti con grandi unghie scavatrici, la testa è bulbosa con grandi occhi vispi.
    Il carapace è screziato di differenti colori quali nero, marrone ed ocra ed il piastrone ha delle grandi macchie nere che con l’età confluiscono tutte insieme a colorarlo totalmente.
    Gli animali adulti hanno un aspetto imponente e compatto allo stesso tempo e lo stesso dicasi per i giovani esemplari che sono tra le testuggini più veloci nella crescita di tutto il Mediterraneo orientale.
    Tra qualche anno verrà certamente descritta ed elevata a sottospecie di Testudo ibera!
    Naturalmente esistono, a loro volta, in Anatolia differenti ceppi di questa interessante testuggine!!



    Mantenimento
    Data la sua origine è una delle testuggini che meglio si adatta alle condizioni climatiche estreme e difficili tipiche di alcune zone del centro e del nord Italia, naturalmente è indicata anche per il clima tipicamente mediterraneo che va dalla Toscana costiera a tutto il centro-sud e le isole.
    Non è un animale adatto per il terrario ( se non nei primissimi anni di vita) perché ha bisogno di spazi aperti e grandi.
    L’alimentazione segue i dettami di quella classica per le Testudo mediterranee che privilegia cicoria, tarassaco, radicchio, lattuga romana, scarola e pale di fico d’india con somministrazioni saltuarie di fieno secco specialmente nei periodi molto caldi.



  • Annunci Google

  • Sponsor

  • Erpisa 2016

    Image and video hosting by TinyPic
  • Facebook

  • Google News