• Testudo kleinmanni o tartaruga egiziana

    La Testudo Kleinmanni comunemente chiamata tartaruga Egiziana è stata scoperta da Lortet nel 1883.
    Le Kleinmanni sono le tartarughe più piccole del mediterraneo, nonché la seconda specie di tartaruga più piccola al mondo.

    Il suo habitat e’ nella striscia costiera, su 50 km di larghezza, dalla Libia (Arabia, Tripoli, Cirenaica) arrivando fino al di là del delta del Nilo, attraverso il deserto del Negev, dove e’ possibile trovare un'altra sottospecie scientificamente chiamata "Testudo werneri" (Perälä, 2001).
    La sua schiena presenta una cupola marcata, un cilindro con i margini incurvati sui lati. Il suo colore va da un giallo chiaro al beige, come il luogo sabbioso dove vive, con delle macchie nere intorno a gli scudi.


    Il piastrone è leggermente mobile dietro nei più giovani e presenta due triangoli neri sull’addome.
    Il corpo e la testa sono di un giallo uniforme, gli occhi sono grandi ed a mandorla, con un’ iride nero. Non ha speroni dietro le coscia. Sulle sue zampe anteriori le squame sono larghe e piatte, che facilitano il sotterramento nella sabbia.


    Preservare queste specie in via d'estinzione diventa sempre più difficile perche’ essa viene raccolta dai pastori e contadini locali da decenni e venduti nel commercio di animali domestici per una miseria per integrare i redditi scarsi, le popolazioni kleinmanni erano probabilmente già a rischio prima che le collezioni di massa del tardo 20 ° secolo .
    Le Kleinmanni occupano le regioni desertiche e sabbiose dotate di zone sassose che conservano un’umidita’ che viene dal mare , cioe’ una frangia costiera che non supera dai 30 ai 50 km di larghezza. La sua piccola taglia è dovuta all’aridita’ del suo habitat. Trascorre in estivazione gran parte dell’anno, ma puo’ uscire la mattina molto presto ed a fine giornata. Mangia erba, frutta caduta, insetti animali morti e resti organici.
    E’un animale che ama svegliarsi presto, crogiolarsi nel foraggio e ritirarsi nelle giornate di ombra mettendosi sotto un cespuglio d'erba o altri tipi di erbacce.
    Prende la maggior parte d'acqua dalla rugiada che trovano sul cibo.
    Quando arriva la calura estiva da maggio fino a settembre con una temperatura di circa 32/37 gradi vanno in estivazione ed emergono di solito in autunno quando la temperatura e’ di circa 85 fahrenheit ( 29,4 gradi C°).


    L’allevamento delle Kleinmanni in cattivita’ e’ molto difficile sia perche’ devono essere tenute ad una temperatura di circa 32 gradi con una buona umidita’ di circa il 30% ma creare anche delle zone piu’ fresche per quando lo richiedono. Quindi un clima che non sia differente da quello egizio. Per ogni paio di tartaughe ci deve essere almeno uno spazio di quattro metri quadri dove puo’ trovare tutto il cibo che necessita per la sua crescita. Molti allevatori professionisti consigliano anche annualmente un esame delle feci per evitare vermi o alti tipi di parassiti.
    Alcune Kleinmanni dell’ Ovest dell'Africa, preferiscono i sub-strati di terreno fatti di sabbia e terra, di sabbia e paglia ed altri materiali come i gusci d’ostrica schiacciati.
    Alcuni elementi naturali che non devono essere mai dati:
    - Astragalus species
    - Cardus arabicus
    - Eremobium aegyptiacum
    - Hippocrepis bicontora
    - Launaea tenuiloba
    - Neurada procumbens
    - Plantago albicans
    - Scabiosa eremophila
    - Erodium ciconium
    - Senecio esfontanei

    La dieta base giornaliera per le Kleinmanni e’:
    invidia, romana,fieno,, radicchio, invidia riccia,cicoria ecc.(altre in per l’alimentazione consultare http://www.tartarugadoc.it/content/44-piante ).
    E' molto importante l'assunzione di fibra, di erba fresca e fieno che e’ la chiave per una buonissima e sana alimentazione.
    Le kleinmanni hanno un regime alimentare diverso dalle altre tartarughe, gli adulti e sub-adulti ricevono una razione di verdure miste con fieno o con altri tipi di erbe gia’ citate , le porzioni devono essere limitate in modo da far si che tutti mangiano la propria, senza lasciare alcun residuo. Una volta a settimana si possono somministrate cibi a base di fibre.





    La dieta del cucciolo è molto simile, ha bisogno di foglie molto tenere e sempre di giuste porzioni, devono essere somministrate vitamine e calcio.
    L'acqua deve essere fornita in un piattino di circa 10 centimetri di diametro e 1cm di profondità, fornendo quasi 10cm quadrati di superficie per l'evaporazione.
    Una volta a settimana deve essere immersa nell'acqua in modo da ottenere un'ulteriore idratazione, anche perchè le tartarughe si idratano anche dalla coda e colgono l’occasione per defecare.


    Il problema della piramidalizzazione degli scudi è sempre colpa di una sbagliata alimentazione, anomalia collegata alla troppa somministrazione di proteine o troppo cibo che viene dato quotidinamente. Si consiglia di tenere accessa una luce UVB.
    Le kleinmanni depongono in generale un solo uovo, all’inizio della primavera. L’uovo è molto grosso e questa misura giustifica l’importanza della mobilita’ del piastrone, che facilita la deposizione. Tuttavia sono stati osservati anche casi di quattro uova.
    Passata in Allegato I dalla CITES è considerata come la pui’rara Testudo insieme alla Testudo werneri.
    Bibliografia
    http://home.earthlink.net/~fridjian/index.html
    Traduzione a cura di Francesco Ferone.
  • Annunci Google

  • Sponsor

  • Erpisa 2016

    Image and video hosting by TinyPic
  • Facebook

  • Google News